p.clienti.jpg

Esplorazione fotografica nella natura selvaggia di La Thuile

7 luglio 2021

Aveva già visitato le montagne di La Thuile più volte e nel settembre 2019 è stato protagonista di un trekking di 3 giorni in solitaria, in autosufficienza di cui lui stesso ha disegnato il percorso: un grande anello sopra i 2.500 metri di altitudine. Ha toccato gli angoli più wild di La Thuile, definendo i luoghi “selvaggia magnificenza”. A gennaio 2020 ha esposto le fotografie di questo suo tour in una mostra dal titolo Hidden Wilderness Ring.

WORKSHOP DI FOTOGRAFIA NEL TREKKINGOggi, Luca Fontana, fotografo professionista e divulgatore ambientale, ritorna a La Thuile con l’interessantissima proposta di attività di esplorazione fotografica dedicata a chi desidera scoprire tutti i segreti di questa straordinaria attività. Un’esplorazione in un angolo delle Alpi dove la natura, forte e potente, diventa l’elemento potenziante per se stessi, qualunque sia l’esperienza che si voglia intraprendere.

Queste giornate, aperte a tutti purché muniti di Reflex o smartphone, si terranno nel mese di luglio. Luca Fontana, forte di una profonda conoscenza della zona, accompagnerà i partecipanti in trekking guidati affrontando le varie tematiche tecniche della fotografia di paesaggio, della macro, della notturna e della naturalistica e offrendo anche molti consigli utili su come allenare l’occhio per cogliere scenari ed effetti unici e in quale modo attrezzarsi in termini di equipaggiamento, preparazione dello zaino, scelta dei percorsi.

L’attività culminerà con un’esplorazione in alta quota della durata di un weekend, il 24 e il 25 luglio, per mettere in pratica la tecnica appresa.

Alla fine di agosto, invece, quando la natura inizia a cambiare i suoi colori, è prevista una spedizione speciale, paragonabile ad un viaggio nelle terre selvagge. Una spedizione di 5 giorni, per un gruppo ristretto di persone, con l’obiettivo di percorrere l’Hidden Wilderness Ring, camminando al cospetto dei grandi ghiacciai e costeggiando qualcosa come 40 laghi alpini. Un itinerario di 60 km con 3.500 m di dislivello nell’estasi e nella pura magia del territorio di La Thuile, il lato wild del Monta Bianco.

Il ciclo di attività con Luca Fontana si conclude l’8-9-10 ottobre a La Thuile con un’inedita proposta: il Residenziale Fotografico, un vero unicum in Italia. Una full immersion di 3 giorni per lavorare sulla fotografia di ognuno dei partecipanti, alla scoperta dell’autore dentro ognuno di noi.

luca fontanaLUCA FONTANA

Luca Fontana nasce a Verbania nel 1989. È fotografo, opinionista di montagna e influencer. Il suo lavoro è incentrato sulla scoperta delle terre selvagge e sulla tutela delle stesse dall’azione umana diretta e dai cambiamenti climatici. Nel 2019 ha pubblicato Wilderness Manifesto.

 

Download comunicato stampa





Tag:, , , .
Categorie: ClientiComunicati stampaNews

OBLYSIS, il futuro nella depurazione delle acque

14 ottobre 2020

Teti Aqe_impianto di SenigalliaNata nel 2019 come spin off del GRUPPO RIVERSO -società con esperienza ventennale, leader nel campo della gestione dei rifiuti speciali- TETI AQE ha acquisito la licenza per l’Italia del brevetto OBLYSIS con l’obiettivo di svilupparne la diffusione sul territorio nazionale, dando inizio a una nuova era per la depurazione delle acque che guarda alla sostenibilità e al miglioramento dell’ambiente.

Un nuovo modo di pensare alla gestione della depurazione classica delle acque reflue civili e industriali che, come sostiene l’Amministratore Delegato del GRUPPO RIVERSO e Amministratore Unico di TETI AQE, Raffaele Garau, parte dal presupposto che “Il problema dello smaltimento dei fanghi di supero è meno rilevante, quando se ne producono di meno.”

Il nome dell’azienda trae origine dalla mitologia greca. TETI era la dea della metamorfosi, la più bella delle Ninfe discendenti da Oceano. Questo nome coglie appieno l’essenza del progetto TETI AQE che vede nella sua innovazione il punto di forza di un cambiamento epocale per il settore.

Il promotore di questo cambiamento è il team di TETI AQE composto da professionisti qualificati e di pluriennale esperienza. Un gruppo di lavoro con grandi competenze che ha subito visto nella soluzione OBLYSIS la possibilità di ridefinire il processo di depurazione, rovesciando i paradigmi esistenti.

OBLYSIS è una vera e propria rivoluzione. Un trattamento biologico innovativo che offre molti vantaggi rispetto alle tecnologie convenzionali nella depurazione delle acque reflue, sia dal punto di vista tecnico, sia economico, sia ambientale.

La tecnologia aerobica a fango granulare OBLYSIS, ideata, testata e brevettata in Italia, non comporta interventi strutturali ed è in grado di aumentare prestazioni e potenzialità degli impianti esistenti, nella piena osservanza dei parametri di Legge.

La tecnologia OBLYSIS permette un processo a flusso continuo ed è caratterizzata da una maggiore semplicità costruttiva. Di facile applicabilità a impianti esistenti, richiede minore necessità di controlli e automazioni di processo e non implica interventi sulle strutture, modifiche sui circuiti idraulici e nelle apparecchiature elettromeccaniche.

Inoltre, consente di ottenere un sistema depurativo più stabile, più efficiente, con un’economia del consumo energetico in alcuni casi superiore al 50% e la produzione di fanghi di supero sensibilmente inferiore rispetto ai processi tradizionali a fanghi attivi.

Teti Aqe_Maturazione fango granulare Oblysis a 3 mesi da installazione

Teti Aqe_Maturazione fango granulare Oblysis a 3 mesi da installazione

Dal punto di vista dell’impatto ambientale, la tecnologia OBLYSIS è un’ottima soluzione per preservare l’ecosistema. I depuratori infatti consumano una notevole quantità di energia elettrica, per cui diminuendo di più del 50% tale consumo, si può dedurre che si riduca sensibilmente anche l’emissione di CO₂ nell’ambiente. Inoltre con OBLYSIS diminuisce notevolmente la produzione di fanghi di supero e questo risolve a monte anche un altro grande e annoso problema, quello del loro smaltimento. 

I vantaggi dell’utilizzo della tecnologia OBLYSIS

  • Riduzione, in alcuni casi superiore al 50%, dei consumi energetici;
  • Notevole riduzione nella produzione di fanghi di supero;
  • Incremento delle prestazioni dell’impianto in termini di abbattimento delle sostanze inquinanti (carbonio, azoto e fosforo);
  • Incremento delle prestazioni dell’impianto di depurazione in termini di resistenza a picchi di carico organico o alla presenza di scarichi con componenti tossiche, con aumento della capacità di trattamento;
  • Nessun intervento sulle strutture esistenti;
  • Nessuna modifica sui circuiti idraulici esistenti.

TETI AQE sarà presente alla 24^ edizione di Ecomondo a Rimini dal 3 al 6 novembre 2020 – Padiglione D2/22 – per presentare la tecnologia OBLYSIS e i risultati già ottenuti nelle installazioni effettuate nell’ultimo anno.





Tag:, , , , .
Categorie: ClientiComunicati stampaEnogastronomiaNewsPress

Clienti

Collabora con noi | Privacy e Cookie Policy Privacy Policy

Copyright © 2014 Halo Comunicazione
Halo Comunicazione Viale Campania, 58 | 20900 Monza
| P. Iva 02015160969 | REA Milano 1222051